Capelli fini: 6 cause e 5 preziosi consigli per ridare vita e volume alla tua chioma

capelli fini
Capelli fini: prima e dopo

Hai un problema di capelli fini?

Si appiattiscono sulla testa, sono fragili e non stanno mai in piega.

Se anche tu hai i capelli fini sai perfettamente di cosa parliamo.

Certo, hanno anche dei lati positivi: si asciugano prima, difficilmente si increspano ed è più facile creare delle acconciature, ma con un po’ di impegno è possibile farli apparire più corposi e in salute.

Il capello è composto principalmente di cheratina e minerali come il magnesio, il rame, il silicio e il selenio, il cui equilibrio dona alla tua chioma il tipico aspetto lucente e voluminoso.

Quando i capelli sono sottili e fragili tendenzialmente hanno meno spessore, il che dipende innanzitutto dai tuoi geni, ma esistono anche fattori esterni che contribuiscono al loro indebolimento.

Vediamo quali sono…

Cause dei capelli fini

1. Fattori genetici

Come abbiamo detto, i fattori genetici sono i più influenti nel determinare lo spessore del capello, e da qui, purtroppo, più di tanto non si scappa.

2. Stress

Anche lo stress può avere il suo peso: periodi di tensione, oscillazioni del tono dell’umore, ore di lavoro che si accumulano e perdita di sonno, ti debilitano al punto che il tuo corpo smette di prendersi cura del tuo aspetto pur di tenerti in piedi.

Ed ecco che anche i capelli finiscono col risentirne, apparendo fragili e sottili.

3. Ambiente

Molte persone risentono dell’ambiente circostante in modo particolare, e così i loro capelli.

Il sole, l’aria umida, l’acqua di mare, il freddo dell’inverno e l’inquinamento atmosferico sono tutti fattori da non sottovalutare.

È opportuno che tu corra ai ripari utilizzando cappelli e prodotti protettivi della cuticola capillare, che non lascino entrare elementi stressanti all’interno della struttura del capello.

4. Farmaci

Alcuni farmaci, in particolare quelli che servono a curare le malattie autoimmuni tendono ad assottigliare i capelli, così come anche alcuni disturbi, ad esempio quelli tiroidei, o dei semplici cambiamenti ormonali.

5. Alimentazione

Un’alimentazione scorretta può interferire con la normale fisiologia del capello, mandandolo incontro a carenze che si manifestano in un aspetto spento e inconsistente.

6. Trattamenti aggressivi

Il prossimo fattore non ti piacerà: i trattamenti a cui ti sottoponi quotidianamente.

Alcuni prodotti sono particolarmente aggressivi per i tuoi capelli, specialmente quelli che contengono sostanze chimiche non naturali ed organiche.

Gli shampoo, i balsami, le maschere, i prodotti per lo styling finale non sono tutti uguali: alcuni contengono sostanze altamente nocive per te e per l’ambiente, come SLES (tensioattivi chimici), PEG (polietilene), parabeni, petrolati e siliconi.

Questi ultimi sono proprio quelli che sembrano dare ai capelli un aspetto lucente appena dopo la piega, ma si tratta di un inganno: creano un film di silicone attorno al capello impedendogli di respirare e provocando nei giorni aridità e tendenza alle doppie punte.

Le tinture non sono da meno: l’uso di attivanti all’ossigeno, schiarenti troppo drastici, decolorazioni ed altri prodotti che sottraggono pigmenti alla chioma, specialmente se tenuti in posa troppo a lungo, possono rovinare il lavoro di un intero mese di trattamenti ricostituenti.

Le permanenti, i tiraggi, anche l’uso di acqua e phon a temperature troppo alte possono indebolire i capelli e renderli più fragili.

Beauty hacks

Ecco per te alcuni consigli per combattere la tendenza ai capelli fini:

Consiglio #1

Usa prodotti per capelli di buona qualità, studiati per idratare e ristrutturare.
Noi di Pelle Radiosa consigliamo sempre prodotti ecobiologici, costano come quelli più comuni e li trovi ovunque, e soprattutto fanno bene a te e all’ambiente 😉

Consiglio #2

Applica impacchi e maschere anche più volte la settimana, cerca di farne di diverso tipo per variare l’apporto di nutrienti.

Molto utili solo le fiale di cheratina, da tenere in posa tra lo shampoo e la maschera o da mescolare con gli impacchi, ma anche maschere fai da te idratanti e volumizzanti.

Puoi provare ad alternare una maschera con uova e banane frullate e una con argilla bianca in polvere ed aceto di mele, entrambe applicate prima dello shampoo e tenute in posa il più a lungo possibile (ora che è arrivato il caldo puoi anche fasciare la testa con della pellicola e tenerla su tutta la notte!).

Consiglio #3

L’henné è un’ottimo trucco per aggiungere volume, è naturale e non indebolisce i capelli.

Notoriamente si trova per capelli neri, castani e rossi, ma se sei una bionda naturale o tinta puoi provare l’henné neutro, aggiunge spessore e mantiene praticamente il tuo colore originario.

Consiglio #4

Pettina dolcemente i capelli procedendo verso il basso dalle punte per poi via via risalire, e scegli pettini in legno e spazzole in setole naturali.

Consiglio #5

Cura di più l’alimentazione cercando di variare il più possibile, ed assicurati di assumere la giusta quantità di proteine, vitamine, minerali come ferro, zinco e rame. Prediligi pesce, uova e carni magre, legumi, frutta secca e fresca, verdure in foglia e crucifere.

I tagli di capelli più indicati per nascondere i capelli fini

E’ giusto combattere il problema dei capelli fini alla radice, ma si può anche barare un po’: ci sono tagli ad effetto “riempitivo” che hanno un effetto volumizzante.

Il pixie cut è tra i più gettonati del momento tra le star, come anche il bob e il wob, specialmente quelli asimmetrici che creano volumi su vari piani.

Se sei un tipo “vintage” puoi provare un carrè simmetrico, elegante e minimal, o creare un effetto “Marilyn” con i bigodini, non passerai certo inosservata.

Se invece proprio non riesci a separati dai tuoi capelli lunghi sappi che le beach waves oltre ad essere pratiche sono ancora un must per l’estate, via libera quindi alle chiome messy.

Ottenerli è davvero semplice, puoi applicare un’acqua salata e lasciarli ondulare naturalmente o fare una treccia e lasciarla in posa tutta la notte.

Le acque salate si trovano ormai ovunque in commercio, ma puoi crearne una in casa mescolando acqua e sale del Mar Morto o sale rosa dell’Himalaya. Aggiungi anche un cucchiaino di gel puro di aloe, aiuterà a mantenere i capelli in piega più a lungo e li proteggerà dal sole.

Da evitare invece i tagli scalati, specialmente quelli sfilati che rovinano il fusto del capello già durante il taglio.

Una possibile soluzione definitiva per i capelli fini: Un buon integratore!

Se associati ad una vita sana e a un regime dietetico equilibrato gli integratori sono un ottimo alleato nella cura quotidiana del capello.

Anche se hai capelli normali puoi aggiungere ai normali trattamenti un integratore a base di sostanze nutrienti e ricostituenti per mantenerli sani e voluminosi.

Se non sai su cosa orientarti ti consigliamo l’ultima novità di Pranatur: Ultra CPU.

E’ un integratore alimentare di origine naturale a base di cheratina, la proteina di cui sono composti i capelli, zinco, biotina, PABA e bioflavonoidi derivanti da agrumi.

In più contiene vitamina C ed acido folico, che supportano la produzione naturale di collagene, la sostanza che ti mantiene giovane più a lungo.

Praticissimo, lo trovi in confezione da 90 comode capsule vegetali (adatte ai vegani).

Provalo per dire finalmente addio ai capelli fini!

Soffri anche tu di capelli fini? oppure ne soffrivi ma ora hai risolto? Raccontami la tua esperienza nello spazio per i commenti qui sotto!

A presto,

Mary

P.S. Se hai trovato questo articolo utile, condividilo utilizzando i pulsanti sottostanti. A te non costa nulla ma per me vuole dire tanto! Grazie.

La tua opinione è importante. Scrivila qui sotto.

Consigliato

sonno e bellezza

Sonno e bellezza della pelle: Uno studio commissionato da Estée Lauder

27Condivisioni 27 0 0 Indice1 Quando dormi poco o male ti si legge in faccia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *