Cosmetici bio: 5 cose da controllare prima dell’acquisto

cosmetici bio
cosmetici bio

I cosmetici bio sono amici della pelle e nella tua scelta (di prodotti per la cura del viso e corpo) devi considerare alcuni elementi.

Sapevi ad esempio che la pelle è un organo a tutti gli effetti e che essa ha una forte tendenza all’eliminazione delle scorie tossiche?

Intatti essa compare nella lista degli “organi emuntori” al pari dei reni, dei polmoni e dell’intestino.

Tutti organi fortemente votati alla salvaguardia della nostra salute tramite l’espulsione delle scorie di vario genere che ogni momento il nostro corpo accumula.

Quindi cosa può accadere alla tua pelle se la impiastricci con qualunque cosa industriale di bassa qualità che ti finisce nel carrello?

La capacità di eliminazione della pelle e di conseguenza la sua salubrità si traducono presto in una pelle opaca, disidratata, sofferente. In una parola: brutta!

Come dovresti fare per il tuo corpo con gli alimenti biologici e depurativi (per approfondire vai all’articolo I 5 SuperCibi) allo stesso modo dovresti applicare solo cosmetici di qualità sulla tua pelle.

Puoi optare per prodotti di qualità superiore come Elite® Serum (siero antirughe ai peptidi e estratti naturali) oppure prediligere cosmetici bio.

Ci sono 6 elementi da considerare sulle confezioni dei cosmetici bio:

#1) La parola “Organic” o “Bio” o “Biologico”
cosmetici bio
Dopo aver identificato il prodotto come biologico grazie a queste denominazioni e ai simboli (es: ICEA e gli altri organismi di certificazione riconosciuti in Italia), non ti fermare lì… infatti, non c’è molto da fidarsi in generale con i prodotti da supermercato.

Questi prodotti sono -è brutto da dire ma è così- studiati per le masse e le masse non hanno una elevata capacità critica.

Le industrie d’altro canto fanno leva sul fatto che la maggior parte degli acquirenti non legge l’etichetta dei prodotti che acquista e se la legge può faticare a comprendere il significato di certi nomi presenti nella lista degli ingredienti.

Quindi tu inizia dal mettere subito gli occhi sull’etichetta -dopo aver identificato i marchi Bio- e evita gli additivi sconsigliati come quelli che ti indico fra poco (non si sa mai…).

#2) Evitare Parabeni e Polietilenglicoli (PEG)

Secondo alcuni studi recenti pare ci sia una stretta correlazione tra i PEG, i parabeni, alcuni conservanti sintetici utilizzati in cosmesi, e il cancro.

Inutile dire che devi scegliere prodotti per il viso e corpo che non contengano nessuna di queste sostanze. Scegliendo cosmetici naturali e biologici eviterai anche di imbatterti in sostanze nocive di questo tipo.

#3) Profumazione
cosmetici bio
Un altro aspetto da non sottovalutare è la profumazione (chimica) dei cosmetici tradizionali, che spesso si collega all’insorgenza di problematiche della pelle come dermatiti o allergie.

La cosmesi naturale e biologica, invece, è dalla nostra parte. La profumazione dei cosmetici bio, infatti, molto spesso è prodotta grazie agli oli essenziali, che oltre ad avere una fragranza piacevole presentano proprietà specifiche e curative.

#4) La marca (non è sinonimo di garanzia)

Esiste l’automatismo (inconscio) che induce a pensare che un prodotto di marca nota sia anche un buon prodotto. Ma non è affatto così, o per lo meno non esiste questa relazione univoca.

I prodotti industriali di marca (soprattutto se diffusi tramite la grande distribuzione), tendono a ragionare prima di tutto in termini di margini “da salvare”.

Nella grande distribuzione c’è una riduzione dei margini molto grande per le aziende di produzione e questo rende necessario alle aziende di produrre cosmetici con ingredienti di bassa qualità e resa discutibilissima, appunto per poter salvare il margine che permetta loro di avere un guadagno.

Quindi spesso le sostanze chimiche che hanno prezzi più bassi in essi contenute, possono essere aggressive e, in alcuni casi, tossiche.

Questa è un’altra buona ragione per scegliere cosmetici bio se non sei certa degli ingredienti del prodotto -seppur di marca- che stai per comprare.

ricerca su google#5) Ti restano dei dubbi? fai una ricerca mirata

Se ti resta ancora qualche dubbio sugli ingredienti di un prodotto cosmetico, effettua autonomamente una verifica.

Ti basta andare su internet e digitare il nome del principio su cui nutri dei dubbi e google di certo ti riporterà decine di risultati utili per capire se l’ingrediente è buono, cattivo o neutrale.

Se è buono o neutrale usalo, altrimenti scegli l’alternativa biologica.

 

A presto,
Giusy

P.S. Se hai trovato questo articolo utile, condividilo utilizzando i pulsanti sottostanti!

 

La tua opinione è importante. Scrivila qui sotto.

Consigliato

Antirughe Contorno Occhi: 7 Rimedi Naturali Che Aiutano Davvero

56Condivisioni 53 0 3 Esistono vari rimedi naturali possono aiutare a contrastare le linee sottili e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *