Crema antirughe: Guida completa alla scelta (le abbiamo provate tutte)

Crema antirughe: Recensione di 30 secondi

Secondo i più recenti studi clinici, e l’opinione dei dermatologi che abbiamo intervistato, le migliori creme antirughe funzionano davvero – purché contengano i giusti componenti.

Il retinolo è l’ingrediente più importante, ma abbiamo passato al setaccio oltre 200 prodotti cercando altri due elementi anti-età:  gli alfa idrossiacidi e l’acido ialuronico.

Il Sacro Graal delle creme antirughe esiste, ma c’è sempre un prezzo da pagare.

237 concorrenti → 3 scelte top 

La migliore di tutte (se puoi permettertela)

La Prairie Cellular Power Charge Night

Crema antirughe: La Prairie Cellular Power Charge Night

Un siero che contiene un complesso di tutti e tre gli ingredienti sopra citati, in un agile flacone dispencer.

Con un prezzo di 406 euro per la confezione da 40 ml è cinque volte più costosa delle altre due della nostra classifica, ma anche la più potente che abbiamo trovato.

La puoi trovare presso il rivenditore online facendo clic qui ==> La Prairie Cellular Power Charge Night 40 ml – Crema Anti-rughe notte

Le altre 2 scelte top

Dr. Dennis Gross Skincare Ferulic + Retinol Anti-Aging Moisturizer

Crema antirughe Dr. Dennis Gross Skincare FerulicTutti gli ingredienti giusti, ma disponibile in vasetto anziché in dispencer.

La crema potrebbe perdere la sua efficacia con l’esposizione alla luce. 95 euro per la confezione da 100 ml.

La puoi trovare presso il rivenditore online facendo clic qui ==> Dr Dennis Gross Skincare Ferulic Plus Retinol Anti-Aging Moisturizer 50 ml by Dr Dennis Gross

Neutrogena Rapid Wrinkle Repair Serum

crema antirughe neutrogenaE’ l’unica delle nostre scelte che non contiene alfa idrossiacidi, quindi meno potente.

Ma per 18,69 euro per un’oncia (circa 29,5 ml), è il miglior prodotto che abbiamo trovato per rapporto qualità/prezzo.

La puoi trovare presso il rivenditore online facendo clic qui ==> Neutrogena Rapid Wrinkle Repair Serum

Crema antirughe: Riepilogo della nostra classifica

Quindi, come avrai capito il vero podio della nostra classifica se lo sono guadagnato due creme in particolare: La Praire e Dr. Dennis Gross.

Poi, in terza posizione ma largamente distante dalle prime due abbiamo indicato la crema antirughe Neutrogena come possibile miglior prodotto da banco.

Rivediamo la classifica:

I) La Prairie Cellular Power Charge Night – migliore su tutte

II) Dr. Dennis Gross Skincare Ferulic + Retinol Antiaging Moisturizer – seconda classificata

III) Neutrogena Rapid Wrinkle Repair Serum – miglior prodotto da banco

La crema antirughe è la “truffa” per antonomasia dei trattamenti di bellezza, un impegno costante per una daily routine che non produce risultati visibili per mesi, a volte per anni.

Non esiste alcuna soluzione immediata – niente che possiamo spalmare sul viso la sera per poi svegliarci completamente lisce la mattina seguente.

Quand’anche si trattasse della miglior crema antirughe, di fatto investiamo nella quotidianità e, in un certo senso, incrociamo le dita sperando che tra 10 o 20 anni appariremo più giovani di quanto non faremmo senza l’uso di prodotti.

Quindi è una buona notizia che la scienza che si cela dietro i più efficaci antirughe – il retinolo, ma anche alfa idrossiacidi ed idratanti come l’acido ialuronico – affermi che questi prodotti davvero funzionano sulla riduzione delle rughe e dei segni dell’età.

Ed ora la cattiva notizia: non costano poco.

La nostra prima scelta è, sfortunatamente, di gran lunga la più costosa

 E’ vero, La Prairie Cellular Power Charge Night costa 406 euro, ma è l’unica crema antirughe che da quanto abbiamo potuto riscontrare non solo contiene i tre migliori ingredienti anti-età, ma ne possiede una quantità notevole.

In più è disponibile in una bottiglia dispencer sottovuoto, che elimina ogni rischio di danneggiamento del prodotto, e si assorbe all’istante, ideale nella tua beauty routine quotidiana.  Se per te contano i risultati, e non intendi optare per una soluzione medica, questo è il prodotto su cui investire.

Il lato positivo? La nostra seconda classificata, Dr. Dennis Gross Skincare Ferulic + Retinol Anti-Aging Moisturizer, è un vero affare: può essere tua per 79 euro nella confezione da 50 ml.

Il retinolo si presenta in quantità inferiore nella lista degli ingredienti del dottor Dennis, il che significa che il prodotto è meno potente di quello in cima alla nostra classifica. Contiene tutti e tre i nostri ingredienti must-have, cosa che davvero pochi prodotti possono dire di offrire.

La principale ragione per cui abbiamo relegato questa crema al secondo posto è il packaging. A differenza del comodo ed igienico dispencer di La Prairie è disponibile vasetto, ed è necessario “pescarla” con le dita. Questo espone la crema sia alla luce che ai batteri, e può ridurre l’efficacia di ingredienti delicati come il retinolo.

Tuttavia, se sei attenta nel lavarti le mani prima dell’applicazione, e riporla al riparo dalla luce, è comunque per te una valida (e più abbordabile) opzione.

Per soli 18,69 euro la Neutrogena Rapid Wrinkle Repair Serum ci ha lasciati a bocca aperta.

Nonostante il prezzo da supermercato, contiene la quantità maggiore di retinilo di tutte le nostre tre scelte top, battendo anche La Prairie.

E’ disponibile in un tubo opaco a prova di sole, ed è facile da centellinare senza dover immergere le dita in un vasetto aperto. Ha un odore che ricorda il profumo, il che spegnerà l’entusiamo di molti, e non contiene alfa idrossiacidi, che, dopo il retinolo, sono i più efficaci fattori di protezione contro le rughe.

Ma se sei in grado di sorvolare sulla fragranza e fare il carico di alfa idrossiacidi con altri prodotti della tua skincare, questo antirughe è la scelta perfetta. (Abbiamo incluso qui sotto alcuni consigli su come integrare gli alfa idrossiacidi).

Come abbiamo trovato la migliore crema antirughe

La prima sfida nel trovare un buon antirughe sta nello smistare una valanga di opzioni. L’Infinium Global Research Group ha riscontrato che i prodotti anti-età hanno mpsso un mercato di 130 miliardi di dollari nel 2017, e questi numeri sembrano destinati a salire.

Basta farsi un giro nella maggior parte dei drugstore per rendersi conto che esistono corridoi interi dedicati a sieri, creme e lozioni che vantano di migliorare la pelle e ridurre le rughe.

Così abbiamo iniziato a radunare ogni prodotto che siamo riusciti a trovare. Ci siamo ritrovati con 273 tra gel, creme e sieri, reperendoli tra selezioni dei migliori retailer, dai consigli delle riviste di bellezza più popolari, blog ed esperti del settore, e best-seller di store come Ulta, Sephora, Nordstrom, Saks – persino Walgreens. Dopo di che ci siamo cimentati nella classificazione degli ingredienti.

Niente retinolo? Fine dell’accordo

 I retinoidi sono gli unici antirughe sul mercato dei quali sia stata provata l’efficacia studio tramite studi clinici. Derivato della vitamina A, il retinolo agisce in due modi: asciugando ed esfoliando l’epidermide (ovvero attivando il processo di rigenerazione cellulare) e favorendo la produzione di collagene che naturalmente si riduce con l’avanzare dell’età, migliorando l’elasticità e riempiendo le rughe.

Avrai certamente sentito parlare del retinoide originario, la tretinoina, per via del Retin-A, un medicinale topico sviluppato dai dermatologi degli anni ‘60.

Il retinolo è il suo “fratello minore” senza ricetta, e nonostante non sia altrettanto potente o efficace nell’immediato, uno studio random di tre mesi in doppio cieco, condotto su 34 donne, ha dimostrato che non c’è alcuna differenza significativa tra l’1,1% di retinolo e lo 0,025% di tretinoina sotto prescrizione. In parole povere: il retinolo funziona davvero.

“Il retinolo è un trattamento realmente efficace nella riduzione delle rughe. E’ molto meglio utilizzare un prodotto che contenga retinolo piuttosto che usarne uno che non lo contenga.”

(Dr. Diane Ford, MD-DSF Cosmetic and Medical Dermatology)

Secondo il parere dei nostri esperti, le creme antirughe senza prescrizione che non contengono retinolo sono semplicemente degli idratanti, oppure contengono un qualche tipo di nuovo fattore antirughe ancora non sottoposto a studi rigorosi come quelli condotti sui retinoidi. 

Non dimenticare gli alfa idrossiacidi!

Gli alfa idrossiacidi, derivati di frutta e latte, sono la seconda arma più importante nella lotta contro le rughe – diversi studi hanno dimostrato la loro efficacia nel migliorare l’aspetto delle pelli mature. Esistono molti tipi di alfa idrossiacidi in natura, ma l’acido glicolico e l’acido lattico hanno la capacità di penetrare la pelle, così ci siamo focalizzati su di loro per trovare la miglior crema antirughe.

Essi agiscono sciogliendo i lipidi, che si avvolgono come un adesivo attorno alle cellule più anziane o a quelle morte. Una ruga si forma quando c’è un difetto nel meccanismo di riparazione della pelle, che inizia a produrre catene di collagene più brevi di quelle necessarie. I nostri corpi iniziano a manifestare questo tipo di errori e noi, di conseguenza, invecchiamo; gli alfa idrossiacidi riparano questo meccanismo creando catene tra le cellule e fornendoci una possibilità in più di restare giovani.

Sono i numeri uno in materia di esfoliazione, spazzano via le cellule morte rendendo la pelle rinnovata e più giovane. Se vuoi ridurre gli effetti della luce sull’età (come i punti neri) almeno quanto desideri eliminare le rughe, gli alfa idrossiacidi solo la tua migliore scommessa.

Compiranno veri e propri miracoli sull’aspetto della tua pelle, e se uniti ad retinolo nello stesso prodotto rappresentano il meglio dell’antiaging clinicamente provato.

Ed in fine: acido ialuronico

Il retinolo e gli alfa idrossiacidi agiscono dietro le quinte perseguendo risultati a lungo termine.

L’acido ialuronico, d’altro canto, ti fornirà benefici immediati mentre attendi che gli altri ingredienti inizino a produrre risultati visibili. E’ un acido diverso da quello presente negli alfa idrossiacidi: è un umettante.

Gli umettanti agiscono idratando le cellule e facendo sì che trattengano l’umidità – e l’acido ialuronico (compreso il suo derivato, il sodio ialuronato) è l’ultimo ritrovato in materia di umettanti.

C’è stato un rinascimento a livello di prodotti per la cura della pelle, in particolare per quelli a livello topico, che ora includono tutta una serie di ingredienti che riducono le rughe. L’acido ialuronico è uno di questi ingredienti, ora reperibili in forma di rimedio topico” spiega la dottoressa Dian Ford, dermatologa e docente.

Una molecola di acido ialuronico può trattenere da 800 a 1000 volte il suo peso in acqua, ed è stata modificata al punto da poter realmente penetrare l’epidermide, anziché restare in superficie. Questa “turbo-idratazione” immediata fa apparire la pelle polposa e piena, ma produce anche effetti a lungo termine, migliorando l’elasticità della pelle e invertendo gli effetti dannosi dei raggi UV.

Dopo aver passato al setaccio tutti e 237 i prodotti secondo i principi della nostra lista dei desideri, indovina quanti sono risultati accettabili? Quattro. Quattro! Dal momento che i nostri prodotti finalisti erano abbastanza costosi (il più economico partiva da 50 dollari), abbiamo aggiunto due marche da banco che avevamo inizialmente tagliato: Neutrogena e RoC.

Queste creme contengono retinolo, ma non l’acido ialuronico o gli alfa idrossiacidi.

Non si avvicinano neanche lontanamente alle nostre scelte top, ma se sei sulle spese rappresentano la migliore opzione accessibile.

Alla fine abbiamo spedito tutto in ufficio e ci siamo messi al lavoro.

Abbiamo esaminato il packaging

Gli ingredienti antietà, specialmente i derivati della vitamina A come il retinolo, sono fortemente sensibili alla luce del sole. I raggi UV possono deteriorarli immediatamente rendendo centinaia di dollari di prodotto completamente inefficace.

“Hai mai notato come le vitamine e i medicinali sotto prescrizione vengano distribuiti in contenitori che li proteggono dalla luce UV? Quelle bottigliette ambrate per i medicinali sono di quel colore per un motivo!” spiega la farmacista Jennifer Reid.

Abbiamo disposto ogni bottiglia o vasetto in una stanza buia e li abbiamo illuminati con una torcia per capire se la luce potesse penetrare le confezioni.

(Sembrava un progetto di scienze per bambini).

Le nostre scelte top hanno superato il test – anche contenitori che sembravano trasparenti erano effettivamente opachi. Ben fatto!

Meno bene per quanto riguarda la protezione nei confronti delle contaminazioni.

Vale a dire: i vasetti. Reid spiega “Immergere le dita direttamente nel prodotto può introdurre batteri, e i vasetti aperti espongono una grande area superficiale del prodotto all’azione dell’ossigeno”. Come i raggi UV, l’ossigeno può ridurre l’efficacia dei nostri ingredienti chiave. Ma i batteri sono un problema a sé. Studi hanno dimostrato che prodotti di bellezza contaminati possono contenere batteri nocivi come stafilococco ed escherichia coli. Come sono arrivati lì? Attraverso le tue dita.

Chissà perché 109 dei nostri 237 concorrenti sono venduti in vasetto, non ha assolutamente senso!

(Forse vogliono tutti copiare La Mer?)

Certo, puoi lavarti le mani e la faccia prima di applicare il tuo antirughe, ma cosa succede se non ti lavi bene anche sotto le unghie? Bum! Batteri.

Certo, ci sono molti metodi per aggirare il problema. Alcuni vasetti hanno un applicatore in dotazione: piccoli cucchiai che dovresti usare per estrarre il quantitativo di prodotto di cui hai bisogno. Forse sei un tipo che segue le regole (noi, ad esempio, NO!) – quindi per quanto non ci sentiamo di bocciare ufficialmente i prodotti in vasetto, moralmente è così. 

Li abbiamo provati tutti

Il prodotto ha un odore sgradevole? Brucia o pizzica in qualche modo? Abbiamo avuto qualche reazione negativa? Tenendo presente che ogni pelle è diversa dalle altre, abbiamo cercato ogni problema evidente immediatamente successivo all’uso. Nel migliore dei casi, i tester hanno trovato le creme piacevolmente emollienti. Al peggio, prodotti come Neutrogena venivano bocciati per il loro odore troppo simile al profumo. Ma non sono state riscontrate situazioni drammatiche. Useremmo tranquillamente su di noi ognuno dei nostri sei prodotti finalisti.

L’unica cosa che non abbiamo testato è il risultato. Anche le creme antirughe di alto livello possono impiegare mesi di uso costante prima che si possa notare un qualche cambiamento. Piuttosto, abbiamo passato al setaccio le liste degli ingredienti, cercando il prodotto che offrisse le dosi più alte di retinoidi, alfa idrossiacidi e acido ialuronico (La Prairie è stata la vincitrice indiscussa).

Le nostre scelte per la migliore crema antirughe

La migliore di tutte (se puoi permettertela)

Eravamo abbastanza delusi che la miglior crema antirughe fosse anche la più costosa. E per costosa intendiamo davvero inaccessibile: oltre cinque volte più di qualunque altra della nostra lista, con una quantità minore di prodotto. Suvvia. Per 400 euro puoi comprare un biglietto per Cancun, dove vendono Retin-A in aeroporto per 35 dollari (non che questa sia una scelta da noi raccomandata…).

Ma La Prairie ha tutto quello che tu possa mai desiderare in una crema senza prescrizione: tutti e tre gli ingredienti della nostra whishlist, e in più una bottiglia opaca con dispencer. Il packaging è celestiale. E’ snello, minimal e futuristico. Sembra proprio l’antirughe che qualunque androide userebbe. La bottiglia sottovuoto non significa solo niente contaminazioni o ossidazione, ma anche che ogni porzione di crema è strettamente controllata – niente sprechi!

Importante almeno quanto includere tutti e tre gli ingredient,i è inserirne una dose rilevante: calibrare la potenza di un prodotto per la pelle è abbastanza ostico, perché il Food and Drug Administration (l’organo governativo che regolarizza l’etichettatura dei prodotti di bellezza) non richiede ai produttori di specificare la percentuale degli ingredienti. Piuttosto, secondo richiesta del FDA, più un elemento si presenta in grande quantità, più in alto deve trovarsi nella lista degli ingredienti.

Quindi ciò che possiamo dirti è che La Prairie ha tutti e tre i nostri ingredienti al top della lista, a differenza degli altri prodotti. Il retinolo si trova nelle altre scelte solo al dodicesimo posto – il secondo prodotto che presenta più retinolo è la Neutrogena, che però non contiene affatto alfa idrossiacidi.

E la texture di La Prairie è sublime: è un siero molto leggero che si assorbe all’istante senza lasciare residui. Una caratteristica di questi trattamenti è che possono seccare la pelle, quindi c’è la tentazione di stendere in aggiunta un idratante più intenso per la notte.

Con le creme antirughe più dense (come quelle di Peter Thomas Roth e del Dr Dennis Gross che abbiamo testato), si tende ad esagerare, ma La Prairie con la sua formulazione pressoché invisibile si presta molto bene alla stesura.

Il siero ha una buona consistenza e profuma di fresco e pulito. Dulcis in fundo, in nessun caso abbiamo avuto reazioni negative immediatamente dopo l’applicazione, o la mattina seguente, cosa che non possiamo dire delle altre creme. Con ognuna delle altre scelte top ci siamo svegliati con una qualche sensazione sgradevole. Non necessariamente dolore, ma in definitiva pelle che tira. Questo non è accaduto con La Prairie.

Ciò è probabilmente dovuto all’aggiunta di molti oli a base vegetale, che completavano la lista degli ingredienti. Le altre scelte top presentavano un mucchio di impronunciabili “-xane” e “-xide” prima di arrivare ai nostri antirughe. Leggere parole come olio di jojoba o di semi di girasole ha lenito le nostre menti tanto quanto ha fatto con la nostra pelle.

Abbiamo passato ore cercando altre creme antirughe che potessero battere la performance di La Prairie, ma siamo tornati a mani vuote. Un breve questionario su eBay rivela che esiste un secondo mercato per questi prodotti (o per dei falsi) – e noi lo abbiamo trovato su Amazon per meno di 200 dollari) – quindi non siamo soli nel pensare che il listino prezzi è semplicemente ridicolo.

Elle Magazine ha fatto notare la sua efficacia nonostante il prezzo eclatante. Se hai disponibilità di denaro, puoi sentirti a tuo agio spendendo per cose del genere, ma se sei una persona normale e non un magnate del petrolio, ci sono diverse ragionevoli alternative.

Secondo classificato, packaging sbagliato

Questo antirughe è disponibile nella confezione più simile a quella di un medicinale di tutti i prodotti testati: è un vasetto color ambra e il logo è una piccola croce, come quelle che vedi sulle etichette dei farmaci.

Potresti pensare che sia una qualche strategia di marketing (“Ooh, sembra proprio uscito da una farmacia vecchia maniera! Deve essere buono!”), ma il dottor Dennis Gross è una bomba in fatto di ingredienti. Il retinolo è presente in quantità minore rispetto ad altri prodotti (nella nostra lista è al ventesimo posto), quindi non sarà efficace come La Prairie, ma include sia l’acido glicolico che l’acido lattico (che manca nella Neutrogena), più elementi ialuronici.

Dà la sensazione di un prodotto di lusso – più leggera di una crema da notte, leggermente più consistente di un idratante – e presenta una piacevole fragranza di cedro e lavanda.

Ora, le brutte notizie: il packaging è completamente sbagliato. C’è uno strato di plastica bianca dentro il vasetto, quindi la crema non rimane costantemente esposta alla luce – ma che succede quando apri il coperchio? Se puoi fidarti di te stesso perché ti lavi le mani o usi la spatolina per prendere il prodotto dal vasetto (il tutto stando lontano dalle finestre) secondo noi vale la pena di provare.

Dopo La Prairie 79 euro possono sembrare un affare, ma fa’ attenzione: sono solo 50 ml e il controllo delle porzioni può essere difficoltoso senza un dispencer.

La migliore crema antirughe da banco

Siamo molto felici di averla trovata. L’altra nostra scelta da drugstore, RoC Deep Wrinkle Night Cream, è risultata mediocre ai nostri test – il che è sorprendente dal momento che “R” in RoC sta per retinolo. Tra  35 ingredienti della Deep Wrinkle Night il retinolo era sepolto al ventisettesimo posto, mentre gli alfa idrossiacidi al diciannovesimo. “Se vedi la parola “retinolo” in lista tra i primi ingredienti, di sicuro l’effetto sarà notevole.

Al contrario, se si trova tra gli ultimi posti, potrebbe non essere molto efficace sui segni dell’età”, spiega Ford. Quando realizziamo che non eravamo soddisfatti da nessun’altra crema da banco che ci avevano raccomandato ci siamo presi una pausa e abbiamo letto tutti gli ingredienti di ogni antirughe nello store di CVS per trovare un prodotto decente per quelli di noi che dispongono di budget minori.

Stando a quanto dice la scatola, Neutrogena Rapid Wrinkle Repair Serum è nuova sul mercato, e siamo più che sicuri che presto decollerà. Sfortunatamente, manca di alfa idrossiacidi – ma include abbastanza retinolo ed acido ialuronico da essere efficace, ed ha un buon contenitore.

Il punto di forza: è sotto i 20 euro.

La confezione dice “siero”, ma la texture è più simile a quella di un leggero idratante – è molto cremoso. Questo non crea problemi a nessuno, ma se sei fissato con la grammatica potrebbe venirti voglia di correggere la confezione con un pennarello. Altra cosa che non ci è piaciuta: il profumo. La fragranza è un po’ forte. Per il giorno può anche andar bene, ma non siamo sicuri che tu voglia andare a dormire odorando come una bottiglia di profumo.

Cerchi un altro modo per integrare gli alfa idrossiacidi?

Niente batte la convenienza di una crema con retinoidi, acido ialuronico e alfa idrossiacidi in un solo prodotto, ma se preferisci la Neutrogena per via del prezzo, ci sono molti modi per sopperire alla mancanza di alfa idrossiacidi. Un gran numero di saponi esfolianti per il viso contengono questi ingredienti, così come molti idratanti, come la Juice Beauty Green Apple, uno dei nostri classificati tra gli idratanti da viso.

(Nota che la Juice Beauty include anche l’acido malico, un alfa idrossiacido non efficace come l’acido lattico o l’acido glicolico, ma offre comunque benefici a lungo termine con un uso costante).

Siamo alla ricerca di altre opzioni e aggiorneremo questa recensione con i nostri risultati entro Marzo 2018.

Altre creme antirughe da tenere sotto’occhio

La Peter Thomas Roth Un-Wrinkle Night e la Peter Thomas Roth Mega Rich Intensive Anti-Aging Cellular Creme.

Packaging a parte (altri vasetti, ormai sembriamo un disco rotto) ci sono piaciute entrambe abbastanza.

La Un-Wrinkle ha la maggior concentrazione di retinolo (al dodicesimo posto) così come anche l’acido glicolico, ma si arriva intorno ai 100 euro per 30 ml di prodotto che non contiene il tanto bramato acido ialuronico.

L’altra, la Cellular Creme, è più abbordabile: circa 68 euro per 50 ml, ma prevedibilmente il livello di retinoidi è molto più basso nella lista degli ingredienti e lo ialuronato è quasi all’ultimo posto.

La Philosophy Ultimate Miracle Worker Night (64 euro circa) contiene i nostri tre ingredienti (anche se ha il livello più basso di retinolo che abbiamo riscontrato) ma presenta alcuni svantaggi.

L’alcool denaturato è ai primi posti nella lista degli ingredienti, il che provoca secchezza nella pelle, e in più devi mescolare delle piccole “perle” nella crema per attivarla quando la apri la prima volta – tutta scena!

Lo sapevi? Il modo migliore per combattere le rughe è in primo luogo prevenirle

Tutti quelli con cui abbiamo parlato – dermatologi e farmacisti per lo più – hanno notato che il più importante prodotto antirughe che dovresti possedere è uno schermo solare. E non uno qualsiasi: uno ad ampio spettro con un fattore di protezione di almeno 30 (se hai letto le nostre recensioni sul migliore schermo solare non hai bisogno di questa lezione).

Resta fedele al fattore 30, usalo ogni singolo giorno, e riapplicalo più volte seguendo le istruzioni.

Non importa il tuo fototipo; non importa la stagione; e non importa se passi la maggior parte del giorno in casa – sei comunque esposto ai raggi UV, che riducono drasticamente il collagene e l’elastina della pelle, causa dell’80% (!) delle rughe.

La miglior crema antirughe combatte questi effetti stimolando la produzione di collagene, ma il loro lavoro risulterà meno duro se aiutate dallo schermo solare.

I prodotti che contengono alfa idrossiacidi o retinolo possono anche lasciare la tua pelle più sensibile alla luce del sole, rendendo ancora più cruciale un uso della crema solare. Il Dr. Ford raccomanda questa routine: applica la crema antirughe la sera, lava il viso la mattina e rimuovi il prodotto, poi applica la crema solare. 

Utilizza l’antirughe solo la notte

“Gli antiossidanti come le vitamine A, C ed E sono particolarmente suscettibili ai danni dei raggi UV” spiega Reid. Il retinolo è vitamina A, ed oltre a rendere la pelle più sensibile ai danni del sole, il suo potere può essere totalmente inibito dall’esposizione ai raggi, anche quando è stato già applicato. Con prezzi così alti per un antirughe, il rischio di sprecare anche una sola dose giornaliera di prodotto è inconcepibile. 

Attenzione alle reazioni allergiche – ma non disperare

Dopo aver usato una crema antirughe, “i pazienti a volte si sono riempiti di brufoli ed hanno pensato di essere allergici al prodotto nel suo complesso, o in relazione ad un solo ingrediente” spiega il dottor Ford.

Il vero colpevole all’interno di questi prodotti, spiega, è in tutta probabilità la vitamina E, un irritante che è saltato fuori varie volte nella nostra recensione per i migliori balsami labbra.

Per cui, prima di escluderli tutti a priori, cerca prodotti che non contengano vitamina E, comunemente enumerata col nome di “tecoferolo”(nella nostra lista, solo la Neutrogena non contiene vitamina E).

Se ti accorgi di avere ancora reazioni spiacevoli, il dottor Ford raccomanda di provare prodotti che contengano anche solo uno degli elementi antietà di cui parliamo, o in alternativa di consultare il medico. Se non puoi tollerarli tutti e tre magari ti troverai bene con un prodotto che contenga solo retinolo. O magari solo alfa idrossiacidi. Pensa a questa scelta come ad una dieta per eliminazione.

Una routine costante è la chiave per un buon risultato

Non esagerare. Puoi avere la tentazione di mettere molta crema, specialmente se sei nella eccitante fase di sperimentazione di un nuovo prodotto. Ma la sensibilità di ognuno al retinolo è diversa, quindi la miglior linea di azione sta nell’essere cauti finché non conosci bene il liverrlo di tolleranza della tua pelle al prodotto.

Il dottor Ford raccomanda un approccio graduale: “Noi suggeriamo ai nostri pazienti di iniziare usando il retinolo solo il lunedì e il giovedì per poche settimane, poi di incrementare al lunedì, mercoledì e venerdì per alcune altre settimane, ed eventualmente sospendere l’applicazione solo nei weekend.

Alcune persone non hanno problemi ad usare questi prodotti tutti i giorni della settimana”.

Non mollare. E’ dura essere costanti quando non vedi risultati per settimane, mesi ed a volte anche anni. Ma abbi fede. Una crema antirughe con i giusti ingredienti alla fine ti farà apparire più giovane.

“Questi prodotti non funzioneranno se non li usi costantemente per diverse settimane”, spiega il dottor Ford. “Prova a farti un selfie all’inizio del trattamento, e di nuovo dopo 90 giorni”, raccomanda. “Guarda se ci sono dei cambiamenti: le efelidi dovrebbero essere più leggere, le rughe meno visibili, e la tua pelle più radiosa”.

Non trascurare il resto della routine. Comprese le cose più ovvie: lava il viso due volte al giorno con un sapone delicato. Se usi un trucco pesante sugli occhi, investi in uno struccante perioculare delicato per evitare di stressare più del necessario pelle delicata del contorno occhi.

Potresti anche aver voglia di esplorare il mondo delle creme per la zona perioculare, ma in dosi ridotte, adatte alla pelle molto sottile che si trova sotto gli occhi.

A presto,

Mary

P.S. Se hai trovato questo articolo utile, condividilo utilizzando i pulsanti sottostanti. A te non costa nulla ma per me vuole dire tanto! grazie.

Se hai bisogno di un siero antirughe piuttosto che di una crema, allora Clicca qui e vai alla pagina di presentazione del Siero Elite che si assorbe sulla pelle in maniera incredibilmente rapida e piacevole. Scopri come può ridurre le rughe del contorno occhi, fronte e contorno labbra già in 3 settimane.

Fonte: https://www.reviews.com/wrinkle-cream/

La tua opinione è importante. Scrivila qui sotto.

Consigliato

pelle cadente

Pelle cadente: 5 trattamenti efficaci per tonificare le zone cadenti di viso e collo

28Condivisioni 23 3 2 La pelle cadente del viso e del collo è un problema …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *