Unghie che si sfaldano: 6 cause colpevoli e 4 consigli per farle ritornare al top

unghie che si sfaldano

Hai un problema di unghie che si sfaldano? Capita a tutte prima o poi.

Un periodo di stress, cattive abitudini, agenti atmosferici, le cause possono essere diverse e concomitanti.

Niente di grave, ma a lungo andare può risultare fastidioso, soprattutto per chi adora completare il proprio outfit con delle unghie da sballo (e con la stagione estiva ormai agli inizi, ci sta).

Unghie che si sfaldano: Ecco i 6 principali colpevoli

Per essere sane e forti le unghie devono contenere grandi concentrazioni di cheratina, una proteina polipeptidica, calcio ed oligoelementi, come ad esempio ferro, zinco e vitamine.

La carenza di queste sostanze può provocare con il tempo un indebolimento della struttura ungueale.

I fattori che causano tale carenza sono diversi, vediamone alcuni.

1. Stress

Come anticipato, una delle principali cause può essere lo stress: questo fattore “succhia” letteralmente tutte le energie che il tuo corpo solitamente impiega per mantenerti in salute.

È per questo che quando sei sotto pressione o in un periodo di down emotivo ti senti anche più stanca del solito, e non ti mostri nel tuo aspetto migliore.

Anche la mancanza di sonno può avere il suo peso, aiutati con tisane rilassanti, cerca un supporto psicologico o, nei casi più gravi, consulta un medico.

2. Alimentazione

Tra i principali fattori l’alimentazione è quella più facile da tenere sotto controllo, ma anche la prima a sfuggire di mano, soprattutto se mangi spesso fuori a pranzo e non fai colazione.

Gli alimenti che proteggono le tue unghie sono principalmente i derivati del latte e le verdure a foglia verde, che contengono molto calcio.

Se non sei un amante dei latticini puoi provare bevande vegetali con aggiunta di calcio (le trovi anche senza zuccheri aggiunti).

Se invece gli spinaci proprio non riesci a mangiarli, prova a “mimetizzarli” aggiungendoli ad un frullato di frutta: saranno praticamente impercettibili (trucchetto da mamme) 😉

Per mantenere le unghie idratate bevi molto e assumi frutta, succhi  verdure diverse volte al giorno.

Da evitare: bibite gassate, tè e caffè. Ostacolano l’assorbimento di calcio da parte dell’organismo.

3. Prodotti aggressivi

Ormai lo sanno anche i sassi, ma per completezza va detto: gli smalti di bassa qualità sono dei pessimi alleati. Con pochi euro in più puoi comprare un prodotto migliore, volendo anche ecobiologico, che durerà più a lungo. Anche alcuni solventi possono essere molto aggressivi, scegline uno senza acetone, ormai puoi trovarlo anche al supermercato.

L’ideale sarebbe applicare uno smalto solo nelle occasioni speciali e rimuoverlo dopo un massimo di due giorni, lasciando respirare l’unghia per qualche giorno.

Stare a contatto perenne con acqua e detersivi di sicuro non giova alla salute delle tue unghie, per cui ti consigliamo di usare sempre guanti di gomma, e di applicare un idratante unito ad un olio vegetale prima di indossarli, così farai una maschera di bellezza mentre ti occupi delle faccende domestiche: geniale, no?

Anche i saponi che usi per la detersione quotidiana possono essere aggressivi per le unghie. Scegli con cura un buon detergente per le mani, che non contenga parabeni, siliconi e petrolati.

Se i prodotti che usi per i capelli non sono ecobio (non solo tinture ma anche shampoo e balsamo, maschere e spray) cerca di indossare sempre guanti in lattice durante l’hairstyling.

Utilizzando del talco puoi riutilizzarli più volte, evitando l’impatto ambientale del monouso.

4. Cattive abitudini

Mordersi le unghie è spesso sintomo di un disagio, per cui chi lo fa avrà di sicuro problemi ben più gravi delle unghie che si sfaldano.

Tuttavia si può provare a ridurre l’accanimento sulle proprie mani sublimando su altre attività, come una pallina antistress, o qualcosa che ci rilassi, magari un hobby manuale.

Se proprio non si riesce a smettere, applicare un idratante con vitamine e oli sulle unghie può aiutare ad evitare gli effetti di questa condotta compulsiva.

5. Trattamenti ossessivi

Il must degli ultimi anni in fatto di unghie è la ricostruzione in gel e l’applicazione di perline, swarovski e qualunque bizzarro materiale vi passi per la testa.

Se le unghie che si sfaldano sono un tuo problema, ti sconsigliamo di ricorrere a questo tipo di trattamenti, o se per il momento non hai problemi, quantomeno cerca di ridurli e lasciar passare del tempo tra un trattamento e l’altro.

Il gel non lascia respirare la superficie dell’unghia, che non riuscirà così a rigenerarsi, indebolendosi ulteriormente. Molti saloni inoltre utilizzano prodotti di scarsa qualità, contenenti molta formaldeide ed altre sostanze nocive, che potrebbero causare con il tempo l’insorgere di questo problema.

6. Disturbi tiroidei

Le unghie che si sfaldano possono essere un campanello di allarme per qualcosa di più grave che accade nel nostro organismo.

Ad esempio le malattie della tiroide possono influire sulla struttura delle unghie rendendole meno  resistenti. L’ideale sarebbe fare un check-up completo una volta l’anno per assicurarsi di godere di buona salute.

Nel caso specifico puoi consultare un endocrinologo e concordare con lui una terapia specifica per la tua situazione.

I nostri tips: 4 consigli per evitare che le unghie si sfaldino

Ecco alcuni consigli che puoi seguire per migliorare l’aspetto e la salute delle tue mani.

Consiglio N°1

Cerca di limare le unghie con una speciale lima per unghie sfaldate, senza insistere troppo, limitandoti a rendere la superficie il più omogeneo possibile.

Consiglio N°2

Evita di tagliare in continuazione le parti delle unghie che si sfaldano, in questo modo permetterai alla matrice dell’unghia di rinforzarsi e rigenerarsi più in fretta.

Consiglio N°3

Applica uno smalto rinforzante due volte la settimana, lasciandolo in posa per un paio di giorni e lasciando passare qualche giorno tra un’applicazione e l’altra, per far respirare le unghie.

Scegli un prodotto ecobio, senza formaldeide, canfora, toluene e ftalati (parolacce che non devi necessariamente approfondire, l’importante è che tu sappia che sono sostanze nocive).

Nei giorni in cui non usi lo smalto puoi provare degli impacchi con prodotti naturali, lasciandoli in posa per qualche minuto.

Consiglio N°4

Mescola un olio vegetale (oliva o cocco) con limone e tamponali sulle unghie con un batuffolo di ovatta. Oppure puoi provare formando una purea con un uovo, limone e avocado (o papaya), in cui immergere le punte delle dita.

Puoi risciacquare con acqua e aceto di mele: proprio come avviene con il risciacquo acido per i capelli, questo miscuglio serve a chiudere la superficie dell’unghia e trattenere al suo interno tutti i preziosi nutrienti contenuti negli impacchi.

Come curare dall’interno le unghie che si sfaldano

Associati ad una dieta bilanciata e ad uno stile di vita sano, gli integratori possono dare una spinta di acceleratore alla rinascita delle tue unghie.

Se assunti regolarmente, in caso di unghie e capelli normali, ne mantengono il naturale equilibrio.

Abbiamo per te una novità freschissima: Ultra CPU – formula Capelli, Pelle, Unghie, l’ultima perla del mondo Pranatur.

Che ingredienti contiene il nuovo integratore Ultra CPU?

Il suo complesso di zinco, vitamine, cheratina (la proteina naturale di cui sono fatte le unghie, la pelle e i capelli), PABA (acido para amino benzoico utile al mantenimento di capelli spendenti) e bioflavonoidi, in comode capsule vegetali, aiuta la naturale produzione di collagene e la sintesi degli amminoacidi.

Tutti questi preziosi elementi interagiscono tra loro nel mantenimento di unghie forti e resistenti.

Mai più unghie che si sfaldano! Cosa aspetti a provarlo?

Riporta la tua personale esperienza sulle unghie che si sfaldano. Hai unghie forti oppure a volte le vedi indebolite? hai ricollegato questo indebolimento periodico a un momento particolare della tua vita? scrivi la tua esperienza nello spazio dedicato ai commenti in fondo a questo articolo.

A presto,

Mary

P.S. Se hai trovato questo articolo utile, condividilo utilizzando i pulsanti sottostanti. A te non costa nulla ma per me vuole dire tanto! Grazie.

La tua opinione è importante. Scrivila qui sotto.

Consigliato

sonno e bellezza

Sonno e bellezza della pelle: Uno studio commissionato da Estée Lauder

27Condivisioni 27 0 0 Indice1 Quando dormi poco o male ti si legge in faccia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *